Big title goes here

Big title goes here

Big title goes here

Big title goes here

“in Puglia,  tra uliveti secolari che si estendono rigogliosi per ettari tuffandosi nel mare Ionio, nasce l’ Azienda Agricola Mazzarrino”

Immersa nel Parco delle Gravine tra Palagianello e Castellaneta, in Puglia,  tra uliveti secolari che si estendono rigogliosi per ettari tuffandosi nel mare Ionio, nasce l’ Azienda Agricola Mazzarrino dove con il susseguirsi delle generazioni e con l’ evoluzione delle tecniche agronomiche sono sorti nuovissimi impianti di uliveti intensivi nel più totale equilibrio ecologico, a zero  impatto ambientale.

Le origini della Masseria Mangiaricotta dove oggi l’ Azienda Agricola Mazzarrino produce olio extravergine d’ oliva risalgono al 1811 e da sempre le attività predominanti sono state oltre l’olivicoltura, l’allevamento ovino.

Ieri come oggi,  si otteneva l’olio di prima spremitura a freddo processando le olive con una grossa molazza dalle ruote di granito e spremendo la pasta oleosa con dei torchi idraulici, che ancora oggi vengono custodite gelosamente e utilizzate per i processi operativi.

E’ così che la tradizione si integra perfettamente con l’evoluzione scientifica e tecnologica che utilizza principi fisici differenti e permette di ottenere olio estratto a freddo, conservando così intatti gli aromi che si sprigionano durante la frangitura delle olive ed estrapolarne tutti i profumi, ottenendo quello che nell’olio viene chiamato non a caso, fruttato.

“la tradizione si integra perfettamente con l’evoluzione scientifica e tecnologica che utilizza principi fisici differenti”

L’olio Mazzarrino dal 1811 è il profumo immancabile sulle tavole italiane.

La tradizione non é solo una voce del passato. Sono i sapori antichi che tornano in tavola. Le tecniche di molitura a freddo e di raccolta delle olive sono scritte in una ricetta vecchia secoli.

L’olio Mazzarrino la custodisce gelosamente.

É la ricetta dell’esperienza e della costanza, di un olio sano che nasce per la famiglia. E con la famiglia continua a crescere, rinnova di anno in anno il suo contratto con la genuinità. L’odore di buono non é cambiato.

Il tono morbido del blend più dolce contrasta con quello piú grintoso e intenso.